Lussemburgo città: nel cuore dell’ultimo Gran Ducato del mondo

Lussemburgo città: nel cuore dell’ultimo Gran Ducato del mondo

luglio 22, 2018 0 Di giozen87

Prenota le tue escursioni in Lussemburgo, con GetYourGuide!

Non hai trovato l’escursione che ti piace? Puoi trovarne molte altre qui!

______________________________________________________________________

Il 7 luglio era il giorno d’inizio delle mie ferie e mi ero ritrovato il 25 giugno senza avere idea di che fare e dove andare. Allora ho pensato: “facciamo così, cominciamo risparmiando sugli aerei, poi vediamo che si trova sul posto”. E così ho fatto, con l’aiuto della fidata Ryanair e l’approvazione della mia compagna: Bergamo-Lussemburgo € 9,99, incredibile!

Dunque, vada per il Lussemburgo! E non potete capire che scelta felice sia stata.

Il Lussemburgo è una piccola nicchia del Vecchio Contintente che, come sapete, ha dato i natali all’attuale Unione Europea. Inoltre, è l’ultimo Gran Ducato del mondo, il ché forse dà già una chiara idea di quante storie questo luogo abbia da raccontare.

Il primo consiglio che mi sento di darvi è di trovarvi un albergo vicino all’aeroporto: è vero che è piuttosto lontano dal centro della capitale, ma avete la possibilità di trovare una camera a prezzi abbordabili, andare e tornare dall’aeroporto a piedi e spostarvi con i mezzi pubblici che sono più che efficienti.

PARC MUNICIPAL

Lussemburgo - Parc Municipal

Parc Municipal Luxembourg

 

In particolare, potrete prendere l’autobus numero 16 che passa ogni 10 minuti e fa tutte le principali fermate del centro. Il mio consiglio è quello di  scendere a Fondation Pescatore: da qui potrete percorrere Boulevard Royal e le sue traverse, piene zeppe di ristorantini e bar, farvi semplicemente un giro panoramico del centro (se proprio non avete tempo di approfondire) o anche sdraiarvi nel verde del bellissimo Parc Municipal.

 

Lussemburgo - Notre Dame Out

Notre Dame out

NOTRE DAME

 

La prima attrazione turistica che mi sento di consigliare è senza dubbio la Cattedrale di Notre Dame: vero gioiello in stile gotico, l’edificio è incastrato tra i palazzi del centro, ma le torri dei campanili sono evidentissime da qualsiasi angolo della città e vi serviranno anche come punto d’orientamento (belle da vedere e… da sentire!). La cattedrale ha più di 400 anni di storia alle spalle e, negli anni, è stata intitolata tra gli altri anche a San Pietro, prima di ritornare definitivamente alla Madonna Consolatrice degli Afflitti, ad oggi patrona di Lussemburgo.

Lussemburgo - Notre Dame In

Notre Dame in

Lussemburgo - Notre Dame In

Notre Dame in

 

 

 

Se già dall’esterno la Cattedrale è davvero imponente, all’interno quello che lascia stupiti è la luce che filtra dalle vetrate colorate, insieme all’organo a canne che campeggia di fronte all’altare maggiore.

 

 

 

 

 

 

Lussemburgo - Casematte di Bock

Bock Casemates cannon

 

CASEMATTE DI BOCK

 

Con soli 450 metri di cammino potrete arrivare alla seconda attrazione che vi consiglio assolutamente di vedere: le Casematte di Bock. Nel corso dei secoli, dal medioevo fino al IX secolo, il Lussemburgo era fortificato al punto di essere considerato quasi inespugnabile (era infatti considerato “la Gibilterra del nord). Sotto alle fortificazioni vi era un labirinto di gallerie scavate nella roccia, ad oggi ancora visibili e visitabili, sviluppato su 1100 metri quadrati: da qui, centinaia di soldati potevano presidiare le città e contrattaccare attraverso ben 50 bocche di fuoco.

Lussemburgo - Casematte di Bock

Bock Casemates stairs

 

 

Sconsiglio, però, di percorrere questo dedalo a chi soffre di claustrofobia: molti punti sono davvero stretti (soprattutto in corrispondenza delle scale per salire/scendere) e alcuni tratti non sono sufficientemente alti per passare senza dover almeno piegare la testa.

 

 

 

 

 

 

 

 

CHEMIN DE LA CORNICHE

 

Non lontano dalle Casematte di Block, potete trovare forse l’attrazione più famosa della Città di Lussemburgo: lo Chemin de la Corniche. Ribattezzato “il balcone più bello d’Europa” (a parer mio, giustamente), il percorso è di poche centinaia di metri, ma vi perderete nelle viste mozzafiato che vi si pareranno davanti. Con partenza dal promontorio di Bock e arrivo alle porte del quartiere Grund (la città vecchia, per capirci), il cammino affianca i vecchi bastioni della città, regalando a chi lo percorre splendidi paesaggi che si snodano intorno ai fiumi Pétrusse e Alzette.

Lussemburgo - Chemin de la Corniche

Chemin de la Cornice view (click for Instagram)

 

Lussemburgo - City Museum

Luxembourg Reconstruction 3D

LUXEMBOURG CITY MUSEUM

 

Per i più curiosi, nel mezzo della Corniche c’è la possibilità di fare una tappa al Luxembourg City Museum, nel quale si ha la possibilità di ripercorrere gli oltre 1000 anni di storia della città, attraverso reperti storici (affascinante l’originale dell’atto di fondazione della città), plastici 3D e ricostruzioni multimediali.

 

PALAZZO GRAN DUCALE DI LUSSEMBURGO

Un altro luogo da vedere è il Palazzo Granducale di Lussemburgo. Inizialmente creato come municipio della Città di Lussemburgo, oggi è la residenza dei sovrani di Lussemburgo e, dopo alcuni lavori di ampliamento attuati nel 1859 anche sede della Camera dei Deputati. Ribattezzata da alcuni come un Buckingham Palce in miniatura, è possibile visitarlo anche all’interno, ma a noi è andata male… non abbiamo trovato posto! Perciò il consiglio che mi sento di darvi è di prenotare la vostra visita con qualche giorno di anticipo.

Lussemburgo - Palazzo Gran Ducale

Gran Ducal Palace

Lussemburgo - Grund

Moselle river (click for Instagram)

QUARTIERE GRUND

 

Non mancate poi di fare una passeggiata nel quartiere del Grund, nella città vecchia, senza pensare a dove andate: vi ritroverete a costeggiare un fiume, a mangiare qualcosa in qualche ristorante con balconcini sul Moselle e, alla fine, avrete a disposizione anche un ascensore per tornare alla città alta!

 

 

 

 

Lussemburgo - Città alta

Clouds in center city

CITTA’ ALTA

 

Per ultimo, perdetevi un po’ anche nelle vie della città alta: se siete amanti dello shopping troverete pane per i vostri denti e, se invece non sarà questa la vostra priorità, avrete comunque da apprezzare l’ordine, la pulizia, l’imponenza dei palazzi e vi chiederete come sia possibile che regni una tale tranquillità in una città che conta circa 112.000 abitanti.

 

 

 

UN ULTIMO AVVERTIMENTO…

 

Un’ultima indicazione: Lussemburgo non è una città economica, perciò quello che mi sento di consigliarvi è di lasciar perdere gli investimenti in souvenir (per altro poco reperibili) e, piuttosto, di giocarvi bene il vostro budget in visite a siti e monumenti, oppure… in mezzi pubblici per raggiungere altre incantevoli (e non lontane) località… che troverete nel prossimo articolo!

Se ti è piaciuto l'articolo, seguimi sui social